Privacy Policy Cookie Policy Trekking Alla Rocca Della Verruca | Elena Travel Designer
Top
  >  Esperienze   >  Trekking alla Rocca della Verruca
Trekking alla rocca della verruca

Hai mai fatto il trekking alla Rocca della Verruca?

A Pisa, tra i comuni di Calci e Vicopisano, si trova il Monte Verruca, così denominato per la forma che ricorda proprio una verruca, da cui si può raggiungere una rocca (costruita da pietra verrucana per l’appunto) abbandonata molto suggestiva.

Meta ambita delle camminate domenicali, di giorni festivi o di notti in tenda, dagli abitanti della città, è un luogo ricco di fascino e di storia. E’ un cammino semplice, piacevole da cui, però si può ammirare una vista spettacolare sulla città di Pisa, sul lago di Massaciuccoli e quando il cielo è limpido si può scorgere anche la Gorgona, la Corsica e La spezia.

trekking rocca della verruca
Finestrella sulla città.

La rocca fu eretta dalla repubblica pisana nel XIII secolo ed aveva il compito di controllare il territorio da attacchi nemici fino a quando nel 1402 passò sotto le mani fiorentine distruggendola.

Oggi possiamo solo trovare le rovine della rocca ed è possibile visitare stanze sotterranee raggiungibili scendendo alcuni scalini presenti in aperture nel terreno.

trekking ala rocca della verruca
Grazie alle Travel Blogger In viaggio con Arianna, happy keith e Silvia Squizzato

Secondo una leggenda in una delle stanze sotterranee è presente un passaggio che collega la rocca sia alla Torretta di Caprona sia alla città di Pisa.

Un’altra leggenda narra, invece, che Leonardo Da Vinci avrebbe preso ispirazione per progettare le sue macchine per il volo proprio dall’ altezza ripida in cui si trova la rocca.

Quando si sale sulla rocca sembra di percepire la storia e le leggende che la circondano, si entra in un’atmosfera particolare e, soprattutto se si sale all’ alba o al tramonto, si è completamente rapiti dal panorama.

rocca della verruca monti pisani calci
Silvia, Caterina ed Elena.

Come ci si arriva?

Si deve lasciare la macchina all’inizio di uno dei tre sentieri che partono per raggiungere la rocca ovvero da Vicopisano, Caprona o da Calci. 

Il sentiero più bello, secondo me, è quello che parte dal paese di Montemagno.. è un po’ più lungo, ci vogliono circa 4 ore tra andata e ritorno, ma si fa il giro del borgo di Montemagno e dei Monti Pisani godendone a pieno il panorama.

Vista dell' Isola Gorgona e di La Spezia dall'alto della Rocca della Verruca.
sotterranei rocca della verruca
Sotterranei Rocca della Verruca

Dove parcheggiare?

Si può lasciare la macchina a seconda di dove si prende il percorso. Noi abbiamo cominciato da Montemagno, dove si trova un piccolo parcheggio gratuito. Altrimenti si può decidere di lasciare la macchina alla Certosa Monumentale di Calci e fare il primo tratto di strada asfaltata. Il percorso poi si sviluppa su strade di campagna poco trafficate, strade bianche o sterrate leggere e con pochi passaggi tecnici.

ingresso rocca della verruca calci

E’ un trekking adatto a tutti?

Beh direi di si.. a seconda dei percorsi di varia la lunghezza ma sono comunque tutti abbastanza semplici. La parte più impegnativa è l’ultimo pezzo, per salire sulla rocca, ma comunque accessibile a tutti.

Una volta arrivato in vetta puoi decidere se tornare indietro e concludere la tua passeggiata, puoi decidere di affittare una baita a metà del percorso e fermarti a dormire lì oppure, per i più avventurosi, puoi fermarti a dormire in tenda ai piedi della rocca.

DISLIVELLO: 500 m

incendio rocca della verruca
Gli alberi ancora bruciati dopo l'incendio del settembre 2018 che ha distrutto buona parte del Monte

Attrezzatura necessaria

  • Scarpe e abbigliamento comodo,
  • acqua,
  • zaino,
  • torcia se si decide di visitare la rocca in notturna.
La Rocca della Verruca in tutto il suo splendore!

Guarda i miei pacchetti viaggio relativi alla zona di Calci e della Valgraziosa oppure guarda le passeggiate che organizza l’associazione con cui collaboro Alpha Outdoor Experience.

tramonto verruca
Bellissimo arrivare alla vetta con un tramonto così!

post a comment

You cannot copy content of this page